Riavviati gli screening oncologici in Friuli Venezia Giulia

 mercoledì 20 maggio 2020

Riavviati in Regione lo screening mammografico e della cervice uterina dal 18 maggio, mentre lo screening del colon retto riprenderà dal 25 Maggio.

Img

Comunicato stampa della Regione

Trieste, Gradisca d’Isonzo, Cividale e Spilimbergo sono le prime 4 sedi che prevedono la presenza dell’unità mobile per l’esecuzione della mammografia di screening ed a seguire sono già in calendario, fino alla fine dell’anno, tutte le altre sedi regionali. Il riavvio è realizzato con tutti i criteri di sicurezza imposti o consigliati dalla fase 2: rilevazione della temperatura prima dell’esecuzione dell’esame, verifica dello stato di salute generale, utilizzo di D.P.I. e protocolli di sanificazione della strumentazione e dell’unità mobile. Ulteriore cambiamento per garantire un corretto distanziamento: gli appuntamenti vengono prenotati direttamente tramite una chiamata telefonica attiva da parte del call center sanitario regionale (non vengono più inviate le lettere cartacee di invito). Fin dal contatto telefonico vengono ribadite le regole per l’accesso all’esame, in particolare quella di presentarsi all’orario esatto dell’appuntamento per evitare assembramenti, e vengono offerte alle utenti diverse possibilità (giornate e fasce orarie) per prenotare l’appuntamento.

Anche l’appuntamento per lo screening per la cervice uterina (pap test o HPV test) viene fissato con chiamata telefonica (anche in questo caso non ci sarà più la lettera di invito cartacea): le attività sono già iniziate presso l’ASUGI e l’ASUFC ed inizieranno dal 25 maggio anche presso l’ASFO. È previsto un distanziamento di 15 minuti tra una persona e l’altra per consentire le attività di sanificazione, oltre all’effettuazione del prelievo citologico.

In tutte le farmacie della Regione ricomincerà il 25 maggio la consegna agli utenti del kit per il prelievo del campione previsto per lo screening del colon retto: in questo caso gli inviti sono già stati spediti ed è stato aggiornato il protocollo di gestione del campione con la descrizione delle procedure di sicurezza che dovranno essere rispettate da farmacisti e operatori di tutta la filiera fino alla consegna al laboratorio unico di San Daniele del Friuli. Saranno accettati tutti i campioni perfettamente chiusi e non imbrattati.

Vi chiediamo quindi di rispondere positivamente agli inviti: l’accesso allo screening è estremamente importante per diagnosticare nella fase più precoce possibile importanti malattie.