Rilascio della patente di abilitazione all’impiego dei gas tossici

Il Servizio si occupa del rilascio della patente di abilitazione all'impiego dei gas tossici.

Secondo il regolamento è considerato gas tossico:

  • qualsiasi sostanza che si trova allo stato gassoso o che per essere utilizzata deve passare allo stato di gas o di vapore e che è adoperata in ragione del suo potere tossico e per scopi inerenti al potere tossico stesso;
  • qualsiasi sostanza che si trova allo stato gassoso o che per essere utilizzata deve passare allo stato di gas o di vapore, la quale, pur essendo adoperata per scopi diversi da quelli dipendenti dalle sue proprietà tossiche, è riconosciuta pericolosa per la sicurezza e incolumità pubblica.

I gas fino ad oggi riconosciuti "tossici", e come tali regolamentati, sono quelli riportati nella tabella allegata al D.M. 6 febbraio 1935.

Per impiego di gas tossici s'intende il loro utilizzo a qualsiasi scopo (salve le eccezioni di cui al Titolo III, Capo I del R.D. 147/1927), la loro custodia o conservazione a qualsiasi scopo in magazzini o depositi, comunque costituiti, e il loro trasporto.

Per il rilascio della patente:

  • aver compiuto 18 anni;
  • essere in possesso di diploma di scuola dell’obbligo;
  • non incorrere nei casi d’indegnità previsti dall’art. 29 del R.D. n. 147 del 1927 e successive modificazioni.

Contenuto della domanda di ammissione all'esame

Nella domanda in marca da bollo da € 16,00 andranno indicati:

  • i dati personali dell'interessato (nome, cognome, residenza);
  • recapito – anche telefonico – al quale far pervenire la convocazione all’esame ed ev. altre comunicazioni;
  • i gas per i quali si richiede l'abilitazione.

 

Documenti da allegare alla domanda

  • fotocopia di un documento d'identità in corso di validità;
  • due fotografie, di data recente, firmate sul retro;
  • ricevuta di versamento di importo pari a € 11,20 intestato all'Azienda sanitaria Friuli Occidentale, con specificata la seguente causale di versamento: "Conseguimento Patente Gas Tossici".

Se lavoratore dipendente:
allegare alla domanda il certificato medico in carta semplice che identifica la propria condizione di lavoratore dipendente.

Se non lavoratore dipendente:
allegare alla domanda la certificazione sanitaria in bollo da € 16,00 rilasciata da medico di medicina del lavoro che attesta che l'interessato:

  1. non è affetto da malattie fisiche o psichiche, non presenta deficienze organiche di qualsiasi specie che gli impediscano di eseguire con sicurezza le operazioni relative all'impiego di gas tossici, possiede la perfetta integrità del senso olfattivo e la pervietà nasale;
  2. non presenta segni di intossicazione alcolica e/o da sostanze stupefacenti;
  3. percepisce la voce afona ad almeno otto metri di distanza da ciascun orecchio;
  4. possiede il visus naturale (ovvero misurato senza l’utilizzo di lenti correttive) complessivamente non inferiore a 14/10 (tavola di Snellen), purché da un occhio non inferiore a 5/10.

Si raccomanda che il certificato riporti puntualmente le 4 voci sopra riportate.

Comunicazione prove d'esame

Agli interessati sarà data tempestiva comunicazione del giorno d'inizio degli esami alla residenza indicata nella domanda, o all'Azienda tramite la quale è stata inoltrata l'istanza.

In caso di cambiamento di residenza non debitamente comunicato, l'Ufficio non risponderà della mancata convocazione.

Dove e quando

contatti

sede

via della Vecchia Ceramica 1
33170 Pordenone (PN)
"Bronx"

1° e 2° Piano

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)