Procreazione medicalmente assistita

Primo colloquio di coppia

Durante il colloquio preconcezionale, lo specialista valuterà la situazione clinica e gli esami in possesso della coppia.

Se l’analisi della documentazione medica si rivelasse esaustiva, formulerà una eventuale diagnosi di infertilità, una proposta terapeutica e la coppia verrà inserita in lista d'attesa.

Se fossero necessari ulteriori accertamenti per poter formulare una diagnosi, le impegnative per gli esami richiesti saranno fornite direttamente dalla struttura. Sarà cura del Servizio di Procreazione Medicalmente Assistita richiamare le coppie per fissare l'appuntamento per il SECONDO colloquio, solo dopo aver ricevuto gli esiti degli esami mancanti e prescritti al colloquio preconcezionale.

 

GLI ACCERTAMENTI RICHIESTI IN QUESTA SEDE, DEVONO ESSERE TASSATIVAMENTE EFFETTUATI NEL PERIODO CHE INTERCORRE TRA IL PRIMO E IL SECONDO COLLOQUIO, PER POTER PROSEGUIRE SENZA RITARDI, IL PERCORSO D’INSERIMENTO IN LISTA D’ATTESA.

Secondo colloquio

Durante il secondo colloquio, verrà completata la cartella e formulata una diagnosi ed una proposta terapeutica.

Verrà rilasciato l’atto medico con il quale la coppia si rivolgerà presso la segreteria del Centro per l’inserimento in lista di attesa della procedura prescelta. Sarà cura del servizio, richiamare le coppie a circa 2 mesi dall’inizio della procedura di PMA.

Si prega di regolare il pagamento del ticket/prestazione, prima di effettuare il colloquio

 Liste d’attesa (date indicative)

1) lista ordinaria 1° livello con attesa di circa 4 - 5 mesi
2) lista ordinaria 2° livello con attesa attualmente di circa 10 - 12 mesi
3) lista per procedure di embriotransfer di embrioni congelati da realizzare non appena possibile;
4) lista per procedure ICSI con ovociti crioconservati: su richiesta del paziente, compatibilmente con l'organizzazione del servizio
5) lista per la fecondazione eterologa con attesa di circa 6 mesi per le procedure femminili (donazione ovociti) e 8 mesi per quelle maschili (donazione seme)

Colloquio terapia

Al momento della chiamata del servizio per comunicare l’inizio della procedura di procreazione medicalmente assistita, viene concordato un ultimo incontro nel quale si effettuerà:

  • firma dei consensi informati riguardanti la procedura;
  • Ulteriore controllo ed implementazione degli esami già eseguiti;
  • Consegna e istruzioni sull’utilizzo della terapia farmacologica;
  • Consegna ed istruzioni sull’ utilizzo delle impegnative per esami ematici e monitoraggi ecografici.

NB : si prega di portare le  fotocopie dei documenti d’identità della coppia validi.

Al fine di facilitare la comprensione e l’acquisizione delle informazioni, vi preghiamo  leggere attentamente i documenti:

Autorizzazione per pazienti extra-regionali

In attesa che entrino in vigore i LEA nazionali con la pubblicazione su G.U. del Decreto interministeriale sulle tariffe, i pazienti che provengono da altre Regioni e desiderino usufruire dei servizi del centro PMA di Pordenone, possono richiedere all’Azienda Sanitaria di appartenenza, l’autorizzazione per poter effettuare le Procedure previste pagando il ticket previsto dalla Regione Friuli Venezia Giulia (Delibera regionale n. 61 del 16 gennaio 2015).

La vostra richiesta di autorizzazione ad ottenere le prestazioni di PMA a carico del SSN (cioè con il solo pagamento del ticket), deve essere presentata all’ufficio protocollo della ASL di appartenenza oppure spedita alla stessa con Raccomandata AR. E' disponibile tra gli allegati, il fax-simile della richiesta di autorizzazione.

In caso di risposta positiva l’Autorizzazione rilasciata dalla Azienda di appartenenza, verrà valutata dalla Struttura competente dall’AAS 5 “Friuli Occidentale” che ne verificherà la conformità rispetto  alla D.G.R n. 61/2015 e successive note esplicative (che prevedono sia i requisiti specifici, che il pagamento delle prestazioni mediante fatturazione diretta all’Azienda dell’assistito e non per compensazione in mobilità).

In caso di risposta negativa scritta, i pazienti potranno decidere di proseguire la procedura come paganti in proprio mantenendo il  posto in lista d’attesa. A tal proposito si invita a consultare le tariffe per la PMA omologa e per la PMA eterologa

In ogni caso è necessario produrre al nostro Centro la risposta della Vostra ASL sia positiva che di diniego.

Supporto psicologico

Come previsto dalla Legge 40/2004 ogni centro di Procreazione Medicalmente Assistita, dovrebbe poter offrire un supporto psicologico alle coppie; il colloquio è caldamente consigliato.

Il Servizio di Psicologia del presidio ospedaliero di Pordenone, vuole:

  • assistere la coppia prima e durante la procedura;
  • aiutare l’elaborazione del lutto in caso di insuccesso della procedura;
  • sostenere la coppia nella scelta di affrontare altri tentativi o di scegliere strade diverse.

Il colloquio psicologico è prenotato direttamente dalla segreteria del Servizio di PMA.

Video - La fase operativa