Adozioni nazionali e internazionali

Il servizio esegue colloqui informativi, corsi di informazione e formazione, studi di coppia per l’idoneità adottiva su mandato del Tribunale per i Minorenni, sostegno alle famiglie nella fase di affido preadottivo e nel post adozione.

L’Équipe Adozioni collabora con i Servizi Sanitari e Sociali del territorio, con la Pediatria del Presidio Ospedaliero di San Vito al Tagliamento per l’accoglienza sanitaria del minore adottato, con le scuole e, nel caso di adozione internazionale, con gli Enti Autorizzati dal Ministero.

Coppie che intendono procedere con un'adozione nazionale o internazionale.

Primi colloqui informativi

La coppia che aspira all’adozione nazionale e internazionale può richiedere un colloquio di conoscenza e a carattere informativo con l’assistente sociale. Successivamente, la coppia viene inserita e può partecipare ai corsi di informazione/formazione che il Servizio adozioni organizza. Al termine del corso la coppia può inviare la dichiarazione di disponibilità all’adozione al Tribunale per i Minorenni.

Dopo aver presentato la dichiarazione di disponibilità all'adozione

Il Tribunale per i Minorenni, esaminata la documentazione, entro quindici giorni incarica il Servizio adozioni di effettuare adeguate indagini sui coniugi che hanno presentato domanda di adozione.

Accesso diretto e su appuntamento telefonico:
giovedì dalle 10:30 alle 12:00

Negli altri orari è attivo un servizio di segreteria telefonica.

Il Servizio adozioni, entro quattro mesi, convoca la coppia e ne svolge lo studio psicosociale, approfondendo i seguenti aspetti:

  • la situazione personale, familiare, economica e sanitaria
  • la capacità di educare il minore
  • l’ambiente sociale
  • le motivazioni e l’attitudine a farsi carico di un minore in stato di abbandono
  • le caratteristiche particolari dei minori che i coniugi sono in grado di accogliere.

I colloqui individuali e/o di coppia sono effettuati dall’Assistente Sociale e dello Psicologo secondo modalità e tempi tecnici determinati dalla specificità del nucleo familiare. In linea di massima, il primo e l’ultimo incontro vengono svolti con la coppia in modo congiunto Assistente Sociale/Psicologo. I colloqui intermedi possono avvenire individualmente o in coppia con la compresenza o meno degli operatori.

La valutazione psicosociale si configura come un percorso che indicativamente si realizza nel seguente modo:

  • 3/4 colloqui individuali e/o di coppia con l’Assistente Sociale
  • 5 colloqui individuali e/o di coppia con lo Psicologo
  • ulteriori colloqui, in numero da stabilire a seconda delle specificità del nucleo familiare, quando con la coppia coabitano altri membri della famiglia (figli, suoceri, altri)
  • è prevista una visita domiciliare.

A conclusione del percorso, il Servizio adozioni invierà al Tribunale per i Minorenni la relazione psicosociale della coppia.

Qualora l’utente che ha presentato domanda di disponibilità all’adozione sia conosciuto dagli operatori del Servizio adozioni per problematiche differenti, l’etica professionale prevede che siano indirizzati ad altri operatori o Servizi anche al di fuori dell’Azienda per l'Assistenza Sanitaria n. 5.

Compatibilmente con il numero dei mandati pervenuti, il Servizio adozioni svolge la valutazione come previsto dalla legge: entro un tempo di quattro mesi prorogabili per una sola volta e per non più di 120 giorni, dal momento del ricevimento dell’incarico da parte del Tribunale per i Minorenni.

Nel caso in cui durante la valutazione psicosociale gli operatori siano informati di eventi importanti (nascite, malattie, lutti), il Servizio adozioni può proporre due strade:

  • la valutazione viene sospesa in accordo con la coppia, dandone comunicazione al Tribunale per i Minorenni, per essere ripresa dopo un tempo congruo, determinato dall’evento stesso, in modo da valutare gli aspetti di cambiamento;
  • la valutazione prosegue perchè la coppia intende comunque procedere; la valutazione finale risulterà in questo modo parziale mancando degli elementi che concorrono al cambiamento. Tenuto conto di tale valutazione psicosociale, al Tribunale per i Minorenni spetterà comunque il giudizio definitivo.

Le prestazioni sono gratuite.

Il Certificato medico di idoneità psicofisica per adozione nazionale/internazionale viene inviato dal Servizio adozioni al Tribunale per i Minorenni per la prosecuzione del percorso di adozione.

Dove e quando

contatti

sede

via De Paoli 21
33170 Pordenone (PN)

indicazioni stradali  (il link apre una nuova finestra)

orari

Accesso diretto e su appuntamento telefonico:
giovedì dalle 10.30 alle 12.00

Negli altri orari è attivo un servizio di segreteria telefonica.